Grosseto bonifica amianto

Grosseto bonifica amianto


Documentazione tratta dal sito dell’Arpa comune di Grosseto.

MATRICI RIFIUTI e AMIANTO. Anche gli esposti relativi ai Rifiutied allAmianto sono diminuiti; complessivamente sono stati 12 invece di 18.

Le segnalazioni.più ricorrenti sui Rifiuti sono state relative alla  gestione degli impianti collegati ai rifiuti stessi (stoccaggio-trattamento- lavorazione-smaltimento) e all’abbandono dei rifiuti, mentre le due segnalazioni sull’amianto  sulla presenza di manufatti di aeternit in abitazioni civili nei comuni di Gavorrano e Monte Argentario, sono state inoltrate ai comuni ed alla ASL, non rientrando più nelle competenze di ARPAT.

Video in cui si parla del problema amianto a Grosseto.

L’intervento dell’assessore TEI sull’ETERNIT

Grosseto è una città della Toscana che presenta una concentrazione di coperture in lastre di eternit con amianto e di coibentazioni in amianto friabile presenti negli scantinati di molti edifici avvolte sulle tubazioni degli impianti di riscaldamento.

La normativa regionale, consultabile a questo indirizzo, si prefigge i seguenti obiettivi:

  • predisporre un quadro conoscitivo della situazione, anche valutando i risultati degli interventi normativi precedenti;
  • rilevare, con il supporto di ARPAT, le situazioni di pericolo derivanti dalla presenza di amianto, anche attraverso il completamento della mappatura dei siti interessati dalla presenza di amianto, sia di origine antropica che naturale;
  • predisporre specifiche azioni di prevenzione e tutela con l’obiettivo della messa in sicurezza dai pericoli derivanti dalla presenza di amianto, con priorità per i siti con priorità più elevata;
  • controllare le condizioni di salubrità ambientale e sicurezza del lavoro;
  • verificare le attività di smaltimento, messa in sicurezza e bonifica dei siti e delle zone inquinate dall’amianto;
  • incentivare e promuovere iniziative volte a rimuovere i materiali contenenti amianto;
  • prevedere specifici contributi regionali per l’individuazione dei siti idonei di smaltimento dei rifiuti contenenti amianto;
  • predisporre corsi di formazione ed aggiornamento per gli operatori addetti alla rimozione e allo smaltimento e operatori coinvolti nelle attività di vigilanza e controllo.

Sospetta presenza di amianto nel suo immobile a Grosseto ? che fare?

Per edifici di Grosseto costruiti prima del 1994, occorre un po’ più d’attenzione, in caso di ristrutturazione, riparazione o lavori di risanamento è possibile ancor oggi riportare alla luce materiali contenenti amianto. Per questo motivo è fondamentale saper riconoscere i materiali contenenti amianto e sapere come intervenire se si sospetta la presenza di amianto. L’amianto non è ancora scomparso dalle case e dagli appartamenti; se in un edificio è presente del materiale contenente amianto, bisogna adottare adeguate misure per proteggere la salute degli occupanti da un’eventuale contaminazione. L’urgenza di una misura a tutela della salute si valuta sulla base di numerosi fattori per questa ragione, le valutazioni del caso devono essere svolte da personale qualificato e competente.