Cagliari Bonifica amianto

Cagliari Bonifica amianto

Documentazione tratta dal sito del comune di Cagliari.

Bonifica amianto. La Regione Autonoma della Sardegna, annualmente approva le Direttive Regionali per la redazione del Piano Regionale di protezione decontaminazione, smaltimento e bonifica dell’ambiente ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto.

Il bando disciplina le procedure dirette alla concessione ed erogazione di un contributo a beneficio di privati cittadini, che intendano effettuare interventi di bonifica da amianto nei propri immobili, esistenti sul territorio della Provincia di Cagliari.

Approfondimenti.

Video in cui si parla del problema amianto a Cagliari.

La Foresta Che Avanza (Cpi): tonnellate di amianto a Cagliari

La normativa regionale della Sardegna in tema di amianto è la seguente:

Legge regionale 16 dicembre 2005, n. 22 – Norme per l’approvazione del Piano regionale di protezione, decontaminazione, smaltimento e bonifica dell’ambiente ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto.

Riassumendo i punti cruciali :

Art.1 – Finalità. La Regione Sardegna, al fine di dare attuazione all’attività pianificatoria di cui all’articolo 10 della Legge 27 marzo 1992, n. 257, disciplina le modalità e le procedure per l’adozione del Piano regionale di protezione, decontaminazione, smaltimento e bonifica dell’ambiente ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto, di seguito denominato “Piano”.

Art. 4 – Piani provinciali. I piani provinciali prevedono:
a) il censimento dei siti interessati da attività di estrazione dell’amianto e la relativa bonifica;
b) l’individuazione dei siti che devono essere utilizzati per l’attività di smaltimento dei rifiuti di amianto;
c) la rilevazione sistematica delle situazioni di pericolo derivanti dalla presenza di amianto;
d) il controllo dell’attività di smaltimento dei rifiuti di amianto;
e) la creazione di sportelli informativi presso le strutture territoriali di controllo.

L’amianto è pericoloso ? E’ pericoloso essenzialmente perché le fibre di amianto molto sottili, tendono a sfaldarsi dividendosi longitudinalmente, rimangono sospese in aria e vengono respirate. E’ quindi necessario ridurre il più possibile l’inalazione e non disperderle nell’ambiente per eliminare il rischio di tumori (principalmente polmone, pleura, laringe).

La Legge Regionale del 16 Dicembre 2005 stabilisce quindi una serie di azioni per eliminare la presenza di amianto dal territorio regionale entro pochi anni. Tali azioni prevedono principalmente:

  • Mappatura dell’amianto presente sul territorio regionale.
  • Monitoraggio dei livelli di concentrazione delle fibre di amianto nell’aria.
  • Criteri per la valutazione del livello di rischio e l’individuazione delle priorità di bonifica.
  • Tutela sanitaria dei lavoratori che sono esposti e che sono stati esposti all’amianto.

Benchè la scadenza è prevista fra pochi anni i lavori di bonifica e smaltimento di eternit o di amianto friabile nel comune di Cagliari sono ancora in forte ritardo complice anche la crisi economica che stiamo attraversando. Anche gli incentivi governativi a Cagliari non sembra abbiano dato e stiano dando un grosso contributo, specialmente per i complessi industriali e le aziende agricole.

Anche per il prossimo anno gli incentivi verranno riproposti e saranno corrisposti anche per il solo smaltimento delle lastre di eternit che magari in molti casi sono accatastate a Cagliari nei giardini, negli orti, a copertura di ripostigli , box auto, legnaie ecc. ecc.

Sospetta presenza di amianto nel suo immobile a Cagliari ? che fare?

Per edifici di Cagliari costruiti prima del 1994, occorre un po’ più d’attenzione, in caso di ristrutturazione, riparazione o lavori di risanamento è possibile ancor oggi riportare alla luce materiali contenenti amianto. Per questo motivo è fondamentale saper riconoscere i materiali contenenti amianto e sapere come intervenire se si sospetta la presenza di amianto. L’amianto non è ancora scomparso dalle case e dagli appartamenti; se in un edificio è presente del materiale contenente amianto, bisogna adottare adeguate misure per proteggere la salute degli occupanti da un’eventuale contaminazione. L’urgenza di una misura a tutela della salute si valuta sulla base di numerosi fattori per questa ragione, le valutazioni del caso devono essere svolte da personale qualificato e competente.