Asti bonifica amianto

Asti bonifica amianto

Documentazione tratta dal sito del comune di Asti.

Convegno S.O.S. Amianto

Martedì 23 aprile, dalle 9 alle 13 nell’aula magna dell’Università di Asti (corso Alfieri 103), si terrà il convegno “S.O.S. Amianto”, promosso e organizzato dal Comune di Asti in collaborazione con l’Api Asti, Legambiente, Cassa di Risparmio di Asti e ONA (Osservatorio Nazionale Amianto).
L’obiettivo è analizzare il problema amianto sotto le diverse sfaccettature che lo caratterizzano. Dopo i saluti del Sindaco Fabrizio Brignolo, dell’ l’Assessore all’Ambiente Alberto Pasta e del dirigente comunale Franco La Rocca, relazioneranno il Sostituto Procuratore della Repubblica, dott. Vincenzo Paone (Responsabilità penali in materia di amianto); il presidente dell’ONA, avv. Ezio Bonanni (Dalle parole si passa ai fatti); il segretario generale ONA, dott. Michele Rucco (Il ruolo di ONA nella lotta all’amianto); il dott. Gian Piero Godio di Legambiente (Trattamento dell’eternit e sostituzione con il fotovoltaico); il prof. Luciano Mutti, ricercatore di Oncologia (Patologie asbesto correlate e ricerca sul mesotelioma); la dott.ssa Maria Luisa Icardi del dipartimento astigiano dell’Arpa (Amianto: ruolo e attività dell’Arpa Piemonte).
Nel corso del convegno sarà anche illustrato il progetto “S.O.S. Amianto”, definito da ONA e Api Asti insieme a Legambiente, accolto favorevolmente dall’Amministrazione comunale. Il progetto, volto a favorire lo smantellamento dell’amianto da edifici privati e industriali in città, sarà illustrato nel dettaglio dal dott. Andrea Cirio, presidente di Api Asti, e dal dott. Aldo Pia, presidente della banca Cassa di Risparmio di Asti, che illustrerà le possibilità di finanziamenti messi a disposizione dei cittadini dall’istituto bancario a sostegno del progetto. 
scarica allegato


Video in cui si parla del problema amianto a Asti.

Tumori da amianto. Quali risposte tra slogan e realtà?

 Sospetta presenza di amianto nel suo immobile a Asti ? che fare?

Per edifici di Asti costruiti prima del 1994, occorre un po’ più d’attenzione, in caso di ristrutturazione, riparazione o lavori di risanamento è possibile ancor oggi riportare alla luce materiali contenenti amianto. Per questo motivo è fondamentale saper riconoscere i materiali contenenti amianto e sapere come intervenire se si sospetta la presenza di amianto. L’amianto non è ancora scomparso dalle case e dagli appartamenti; se in un edificio è presente del materiale contenente amianto, bisogna adottare adeguate misure per proteggere la salute degli occupanti da un’eventuale contaminazione. L’urgenza di una misura a tutela della salute si valuta sulla base di numerosi fattori per questa ragione, le valutazioni del caso devono essere svolte da personale qualificato e competente.