Amianto a Cremona

Eseguiamo la bonifica e smaltimento di amianto compatto e friabile su tutto Cremona ed hinterland e precisamente nei seguenti comuni:

Acquanegra Cremonese, Agnadello, Annicco, Azzanello, Bagnolo Cremasco, Bonemerse, Bordolano, Ca’ d’Andrea, Calvatone, Camisano, Campagnola Cremasca, Capergnanica, Cappella Cantone, Cappella de’ Picenardi, Capralba, Casalbuttano ed Uniti, Casale Cremasco-Vidolasco, Casaletto Ceredano, Casaletto di Sopra, Casaletto Vaprio, Casalmaggiore, Casalmorano, Castel Gabbiano, Casteldidone, Castelleone, Castelverde, Castelvisconti, Cella Dati, Chieve, Cicognolo, Cingia de’ Botti, Corte de’ Cortesi con Cignone, Corte de’ Frati, Credera Rubbiano, Crema, Cremona, Cremosano, Crotta d’Adda, Cumignano sul Naviglio, Derovere, Dovera, Drizzona, Fiesco, Formigara, Gabbioneta-Binanuova, Gadesco-Pieve Delmona, Genivolta, Gerre de’ Caprioli, Gombito, Grontardo, Grumello Cremonese ed Uniti, Gussola, Isola Dovarese, Izano, Madignano, Malagnino, Martignana di Po, Monte Cremasco, Montodine, Moscazzano, Motta Baluffi, Offanengo, Olmeneta, Ostiano, Paderno Ponchielli, Palazzo Pignano, Pandino, Persico Dosimo, Pescarolo ed Uniti, Pessina Cremonese, Piadena, Pianengo, Pieranica, Pieve d’Olmi, Pieve San Giacomo, Pizzighettone, Pozzaglio ed Uniti, Quintano, Ricengo, Ripalta Arpina, Ripalta Cremasca, Ripalta Guerina, Rivarolo del Re ed Uniti, Rivolta d’Adda, Robecco d’Oglio, Romanengo, Salvirola, San Bassano, San Daniele Po, San Giovanni in Croce, San Martino del Lago, Scandolara Ravara, Scandolara Ripa d’Oglio, Sergnano, Sesto ed Uniti, Solarolo Rainerio, Soncino, Soresina, Sospiro, Spinadesco, Spineda, Spino d’Adda, Stagno Lombardo, Ticengo, Torlino Vimercati, Tornata, Torre de’ Picenardi, Torricella del Pizzo, Trescore Cremasco, Trigolo, Vaiano Cremasco, Vailate, Vescovato, Volongo, Voltido.

Elenchiamo tutte le procedure e permessi verso gli organi competenti di Cremona che devono essere attuate per una bonifica di amianto compatto:

  • Piano di lavoro presso la ATS competente di Cremona.
  • Allestimento di misure di sicurezza contro le cadute dall’alto.
  • Noleggio di attrezzature atte alla movimentazione dei materiali da e verso la copertura.
  • Incapsulamento preventivo della superficie in cemento amianto oggetto dei lavori e per tutta l’area di calpestio per evitare liberazione di fibre d’amianto nell’ambiente circostante.
  • Rimozione delle lastre di eternit.
  • Formazione di bancali che a loro volta verranno sigillati ed etichettati come “materiale pericoloso contenente amianto”
  • Trasporto in discarica autorizzata di tipo 2B
  • Certificazione di avvenuto smaltimento.

NUOVA COPERTURA

  • Fornitura e  posa di pannelli sandwich in alluminio o lamiera preverniciata.
  • Nuova lattoneria in alluminio o lamiera preverniciata.
  • Fornitura e posa di tutti gli accessori richiesti per la tipologia di copertura.