Carcinoma polmonare

Carcinoma polmonare

L’amianto può determinare un effetto cancerogeno per il polmone. Questa patologia, contrariamente al mesotelioma, è frequente anche per altre cause. E’ stata riscontrata una stretta relazione con la quantità totale di asbesto inalata e con l’abitudine al fumo di tabacco.

Il rischio di contrarre questo tumore nei non fumatori non esposti ad asbesto risulta di 11 su 100.000 persone l’anno; nei non fumatori esposti ad asbesto risulta circa 5 volte superiore; nei fumatori che non sono esposti ad asbesto è circa 10 volte superiore, ed è addirittura oltre 50 volte superiore nei fumatori che sono anche esposti ad asbesto.

L’eliminazione almeno del fumo è quindi in grado di contribuire a ridurre la probabilità di contrarre tumori polmonari anche in lavoratori che sono stati esposti ad asbesto. Il cancro dei polmoni dovuto all’amianto non è clinicamente diverso da un cancro senza rapporto con l’esposizione a tale minerale.

A seguire una intervista al prof. Pierluigi Granone reparto Chirurgia toracica presso il Policlinico Gemelli di Roma.

La storia del Carcinoma Polmonare. Pubblicato il 14 apr 2014.

La storia del Carcinoma Polmonare raccontata in meno di 3 minuti